img_8673.jpg

Sorrento – Il parrucchiere coraggio che denunciò il racket si arrende: “Chiudo e lascio Napoli. Vorrei trasferirmi a Sorrento”

Si ribellò al pizzo due anni fa, riuscendo a far arrestare i suoi estorsori. 

Ma da allora, per il parrucchiere Salvatore Castelluccio, lavorare è diventato sempre più difficile

Nel suo locale, “Pianeta Donna” a largo Ecce Homo, sono entrati sempre meno clienti: una punizione inflitta da chi non ha gradito il coraggio del titolare.

Adesso Castelluccio pensa di gettare la spugna, di chiudere. È sotto scorta da due anni, stanco. 

In primis dell’assenza delle istituzioni, a cominciare – a suo dire – dal sindaco Luigi de Magistris che gli avrebbe fatto visita soltanto in campagna elettorale. Il vecchio prefetto andò da lui come cliente per dare un segnale, ma la cosa finì lì.

La sua idea è quella di restare un altro mese a Napoli, poi trasferirsi eventualmente a Sorrento. Ma teme di doversi rivolgere agli usurai, perché con le banche la sua situazione è problematica.

Dispiace e, soprattutto nei confronti del Comune, è ingeneroso, anche se è umanamente comprensibile“: questo il commento del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris sulla vicenda.

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *